MG Import

Cerca nel Sito

Attualmente sei su:

MASCHERINA FFP1 SENZA FILTRO Codice: TT/810

MASCHERINA FFP1 SENZA FILTRO Codice: TT/810

Segnala per Email ad un Amico

Aggiungi Articoli al Carrello
  

Introduzione Veloce

mascherina per le polveri a bassa nocività, forma pieghevole, senza filtro ai carboni attivi, bardatura costituita da 2 elastici, ferretto stringinaso
Confezioni
confezioni da 20 pezzi
Taglie
unica

Descrizione Prodotto

SCHEDA TECNICA TT/810

 BLS 120B FFP1 NR D EN 149:2001+A1:2009
Cod. 8006006
Pag. 1
Maggio 2012
Il facciale filtrante BLS 120B FFP1 NR D offre una efficace
protezione delle vie respiratorie in quegli ambienti industriali dove il
lavoratore è esposto a particelle solide e/o liquide non volatili
(polveri, fumi, nebbie).
- Forma a coppa.
- Bardatura costituita da due elastici.
- Ferretto stringinaso posto internamente tra gli strati di materiale
filtrante e morbida guarnizione di tenuta sul naso per assicurare
un’ottima adattabilità ad ogni tipo di volto.
- marcatura NR per indicare che il facciale filtrante è monouso e
non riutilizzabile per più di un turno di lavoro.
- marcatura D per indicare che il facciale ha superato la prova con
polvere di Dolomite e quindi offre un elevato grado di efficienza
filtrante anche in ambienti particolarmente polverosi.
- Testato e certificato in accordo alla nuova norma EN
149:2001+A1:2009..
Il facciale filtrante BLS 120B è realizzato con i seguenti
materiali:
• corpo filtrante: materiale filtrante a strati, in tessuto non
tessuto di polipropilene
• stringinaso: plastica rinforzata
• guarnizione di tenuta: schiuma espansa
• elastici: elastomero termoplastico
• punti di fissaggio bardatura: punti metallici
Peso: 7 g
Il facciale filtrante BLS 120B FFP1 NR D può essere utilizzato per la
protezione contro contaminanti solidi e/o liquidi non volatili fino a 4*
volte il valore limite ponderato (TLV-TWA).
* = FPA, Fattore di protezione assegnato (in accordo alla norma EN
529:2005 - valore per Italia).
l facciale filtrante BLS 120B FFP1 NR D è classificato NR,
cioè non è riutilizzabile, per cui va scartato alla fine del turno
di lavoro e non va mai pulito.
Il facciale filtrante BLS 120B FFP1 NR D ha una durata di
vita di 10 anni. La data di scadenza è indicata su ogni
confezione. I facciali filtranti devono essere conservati in
ambienti puliti e asciutti, in un intervallo di temperatura tra
+5°C e +40°C e con una umidità relativa inferiore a 60%. Per
l’immagazzinamento e/o il trasporto, utilizzare la confezione
originale.
ll facciale filtrante BLS 120B FFP1 NR D risponde ai requisiti
della Direttiva Europea 89/686/CEE (Dispositivi di Protezione
individuale) ed è certificato CE come DPI di III categoria, in
accordo alla norma tecnica EN 149:2001+A1:2009. La
certificazione CE (Art.10) e il controllo (Art. 11.B) sono
effettuati da Italcert S.r.l. (Organismo Notificato n°0426).
BLS ha certificato il proprio Sistema Gestione Qualità
secondo la norma ISO 9001:2008.
EN 149:2001+A1 Prove FFP1 NR D
Requisiti
BLS 120B
FFP1 NR D
Efficienza filtrante totale (%) > 78 91
Resistenza
respiratoria
(mbar)
insp. 30 l/min < 0,6 0,4
insp. 95 l/min < 2,1 1,4
esp. 160 l/min < 3,0 2,0
Dopo intasamento
insp. 95 l/min
< 4,0 1,9
Efficienza
Materiale
filtrante
(DOP) %
iniziale 3 min > 80 91
Lunga durata 63 min > 80 90
Dopo intasamento > 80 91
 
 BLS 120B FFP1 NR D EN 149:2001+A1:2009
Pag. 2
Maggio 2012
• Efficienza del materiale filtrante
Viene testata la penetrazione attraverso il materiale filtrante con
due agenti di prova, il cloruro di sodio (NaCl) e l’olio di paraffina
(DOP). I valori di penetrazione registrati sono: 1) penetrazione
iniziale (dopo 3 minuti dall’inizio della prova); 2) massima
penetrazione durante la prova fino ad una esposizione di 120 mg di
aerosol (lunga durata) 3) solo per i dispositivi riutilizzabili
penetrazione dopo lunga durata e immagazzinamento di 24 h.
• Efficienza filtrante totale
La perdita di tenuta totale verso l’interno è costituita da tre
componenti: perdita di tenuta facciale, perdita di tenuta della valvola
di espirazione (se presente) e penetrazione del materiale filtrante.
Le prove prevedono inoltre che dieci soggetti eseguano una serie
di esercizi che simulano l’attività pratica lavorativa indossando il
respiratore.
• Resistenza respiratoria
La resistenza alla respirazione prodotta dal filtro viene testata con
flussi d'aria a 30 l/min e a 95 l/min per l’inspirazione e a 160 l/min
per l’espirazione.
• Intasamento con polvere di Dolomite
Il facciale filtrante è sottoposto a prova di intasamento, effettuando
un progressivo impaccamento del filtro con polvere di dolomite ad
una portata d‘aria di 95 l/min, fino al raggiungimento 883 mg*h*m o
al valore limite di resistenza inspiratoria proprio della classe del
facciale. Dopo la prova di intasamento i facciali sono sottoposti
nuovamente ad una prova di efficienza filtrante.
• Infiammabilità
I facciali filtranti sottoposti al test vengono fatti passare uno a uno
attraverso una fiamma a 800°C +/- 50°C ad una velocità di 6 cm/s.
Dopo il passaggio attraverso la fiamma non devono continuare a
bruciare per più di 5 s.
Avvertenze
1) L’utilizzatore deve essere addestrato al corretto utilizzo del
dispositivo prima dell’impiego.
2) Il facciale filtrante non protegge da gas e vapori per i quali
è necessario l’impiego di dispositivi adeguati (semimaschere
e maschere intere con filtri antigas).
3) Non usare in ambiente con insufficiente contenuto di
ossigeno (< 17%).
4) Non usare quando le concentrazioni del contaminante
sono immediatamente pericolose per la salute.
5) Non usare in atmosfere esplosive e per la fuga.
6) Lasciare immediatamente l’area di lavoro se:
- la respirazione diventa difficoltosa;
- si avvertono senso d’angoscia e vertigini.
7) Non modificare o alterare in alcun modo il respiratore.
8) Il respiratore va sostituito se è danneggiato, se la
resistenza respiratoria diventa eccessiva o comunque al
termine del turno di lavoro se il dispositivo è di tipo NR (max
8 ore).
9) Si sconsiglia l’uso in presenza di alcune caratteristiche
fisiche (barba o basette lunghe) che non permettono il
contatto diretto tra il volto ed i bordi di tenuta del respiratore.
10) Se correttamente conservati, non ancora utilizzati, nella
loro confezione integra in ambienti asciutti e non contaminati
(temperatura da +5 °C a +40 °C – Umidità relativa < 60%), i
facciali filtranti hanno una durata di 10 anni e di 5 anni per
quelli con lo strati di carbone attivo antiodore.
BLS S.r.l. Via Morghen, 20 - 20158 Milano - Italia
Tel. +39 02 39310212
info@blsgroup.it
www.blsgroup.it
imm.
imm.
imm.
Il nasello stringinaso interno è posto
tra due strati di tessuto in modo da
ridurre il più possibile le parti in
alluminio del DPI ed evitare le
possibili contaminazioni del
prodotto (come richiesto ad
esempio da alcune industrie
farmaceutiche ed alimentari).
I facciali hanno superato il test di intasamento con polvere di
Dolomite. Resistenza respiratoria inferiore, durata superiore.
Una notevole distanza
tra la superficie
interna del facciale
filtrante e la bocca
dell'utilizzatore
permette di evitare il
senso di oppressione
del DPI e offre un
maggior comfort pe
 

Richiedi Informazioni sul Prodotto













* Campi Obbligatori